fbpx
Condomini tra le nuvole, cosa offrono e quanto costa viverci?
17549
post-template-default,single,single-post,postid-17549,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-18.0.6,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.2,vc_responsive

Condomini tra le nuvole- quali sono e come si vive nei condomini più alti in giro per il mondo?

Condomini tra le nuvole- quali sono e come si vive nei condomini più alti in giro per il mondo?

Grattacieli residenziali


Central Park Tower- New York

“Il grattacielo, all’ora del crepuscolo, è una scintillante verticalità, un velo sottilissimo, un sipario luminoso teso contro il cielo oscuro per abbagliare, svagare e stupire. Gli interni illuminati emanano un senso di vita e di prosperità.(Frank Lloyd Wright).

Il 2021 si è concluso con una grande ripresa per il settore delle costruzioni di grattacieli (+30% rispetto al 2020), infatti, si contano 140 nuovi edifici alti più di 200 metri in giro per il mondo. Una moda che piace sempre di più, con prezzi in continuo aumento (in Italia +8,5% nel 2021 su 2020) e che variano sensibilmente in base al piano (in media del 25%). Scopriamo insieme quali sono i condomini tra le nuvole e quanto costa acquistare un appartamento all’interno.

Quale è il condominio più alto?

La città di New York detiene il record per l’edificio residenziale più alto: il Central Park Tower, con i suoi 98 piani e 472 metri di altezza svetta tra le nuvole della Grande Mela. Un grattacielo imponente e lussuoso dotato di tutti i comfort, persino un ristorante privato per gli inquilini. Unica nota stonata ovviamente è il prezzo: per vivere nell’attico esclusivo a Central Park Tower a New York la richiesta arriva anche a €136.000 a mq, con spese condominiali di circa €15.000 al mese.

Quale è il condominio più alto in Italia?

Analizzando il territorio nazionale invece, scopriamo che dimensioni e prezzi risultano più contenuti. L’altezza media dei primi 10 grattacieli residenziali è poco più di 101 metri, in Europa si raddoppia con 252 metri e nel resto del mondo si triplica con 393 metri. La classifica italiana vede al comando la città di Milano con Torre Solaria con i suoi 143 metri e 37 piani all’interno del quartiere di Porta Nuova. Seguono la Torre EuroSky a Roma, che si ferma a 120 metri e 31 piani, il Grattacielo di Cesenatico con 118 metri e 35 piani, la Torre 1 del Bosco Verticale 116 metri e 27 piani. Numeri importanti, ma molto al di sotto dei Paesi europei ed extra europei.

Quanto costa abitare tra le nuvole in Italia? 

Secondo l’analisi di Abitare Co., società attiva nell’ambito dell’intermediazione immobiliare, nel 2021 i prezzi di vendita sono aumentati in media del +8,5% rispetto all’anno precedente e variano sensibilmente in base al piano: fra il primo e il ventesimo il prezzo di un appartamento tra le nuvole aumenta del 25% circa. Il costo di un immobile ovviamente dipende anche dalla posizione e dalla città in cui si trova l’edificio. Scopriamo insieme i prezzi di alcuni di questi condomini fra le nuvole: 

Le Torri del Bosco Verticale a Milano sono di certo le più costose. Acquistare una casa all’interno della Torre 1 infatti, può costare dai €14.500 ai €18.100 al mq e nella Torre 2 dai €13.500 ai €16.500 al mq. Nel quartiere di Porta Nuova, tra le prime dieci troviamo la Torre Solaria (€11.200 – €16.200 al mq.) e Aria (€11.200 – €14.500 al mq.). Cifre elevate e non alla portata di tutti; infatti, per trovare prezzi più economici ci si deve spostare a Genova. Gli appartamenti che si trovano all’interno del condominio Le torri Elah e Sampierdarena hanno prezzi di vendita più contenuti da un minimo di €1.100 a un massimo di €3.000 al mq. Situazione simile anche alla Torre di Cesenatico dove in media si possono spendere circa €3.600 al mq mentre per la Torre Eurosky di Roma i prezzi possono variare da €4.200 e i €6.600 euro al mq restando ben al di sotto della città di Milano. 

Il grattacielo più costoso in Europa? 

Spostandoci in Europa i prezzi più alti si raggiungono a Londra nella Valiant Tower (conosciuta anche come Hampton Tower) progettata dall’architetto Norman Foster. In questo edificio il costo complessivo di un appartamento può variare dagli €870.000 per un monolocale a oltre €3 milioni per un trilocale di 125 mq. Nel prezzo è però compresa l’adesione al The Quay Club, che offre strutture uniche tra cui: una palestra, una piscina di 20 metri con vista sul South Dock, una business lounge, una sala cinema, un salone per le feste private, un bar e una terrazza al 56° piano che offre una vista incredibile dello skyline della città.  Sempre nella zona di Canary Wharf inizia a prendere piede il concept di edificio residenziale Build to Rent.  Newfoundland Place è uno di questi. Si tratta di un grattacielo di 59 piani (oltre 200 metri di altezza) composto da 636 appartamenti tutti in affitto. L’edificio fornisce ai suoi inquilini l’accesso esclusivo a diversi servizi come una palestra, una lounge, un bar self-service, una sala giochi, una sala da pranzo privata con terrazza, sala di proiezione e area giochi per bambini. L’affitto per un monolocale di 40 mq si aggiracirca €560 a settimana (€2.240 al mese); per un bilocale di 73 mq, €800 a settimana; per un trilocale di 110 mq, poco più di €1.000 a settimana. 

grattacieli più alti in italia

No Comments

Post A Comment