Cos’è l’equity  crowdfunding ?

In inglese la parola “crowdfunding” è l’unione tra “crowd”=folla e “funding”=finanziamento.

In sostanza si tratta di una raccolta fondi che serve ad un’impresa per lanciare sul mercato un progetto innovativo.

Chiunque voglia contribuire economicamente al progetto dell’azienda promotrice della campagna, aiuterà la stessa a sviluppare la propria idea e fare in modo che si affermi sul mercato.

In cambio, chi investe, diventerà socio a tutti gli effetti, acquisendo la proprietà di una percentuale di quote stabilite in base al valore stimato dell’azienda e alla cifra versata da chi investe.

Bein ha scelto il crowdfunding

L’obiettivo di Bein è quello di entrare nelle “tasche” di tutti coloro che abitano in condominio per fornire uno strumento di comunicazione e soprattutto un aiuto per il pagamento delle spese condominiali. Si creerà una grande community di persone che condividono molti degli aspetti più importanti della vita di ciascuno, quelli legati alla propria casa, al luogo in cui si vive. Per questo ci è sembrato giusto permettere a tutti, anche e soprattutto a coloro che useranno Bein, di entrare a far parte direttamente di questo grande progetto. Una specie di enorme condominio… che ci aiuta a vivere in condominio !

BacktoWork24

Bein ha scelto BacktoWork24 per entrare nel mondo del crowdfunding perchè è una realtà che racchiude al proprio interno quelle competenze e quelle capacità che servono davvero a chi per la prima volta, si affaccia al mondo della raccolta di capitali, utilizzando uno strumento fortemente innovativo. E quando ci si muove all’interno di mondi poco conosciuti…. è fondamentale sapere che si è in buone mani. Per questo la nostra prima campagna di equity crowdfunding si trova qui, cliccate sull’immagine per scoprire di più.

PMI Innovativa

Nel 2019 il settore dell’equity crowdfunding è toccato da diverse novità. Una delle più interessanti è senza dubbio l’aumento delle detrazioni e deduzioni fiscali, che dal 30% passano al 40%. È la Manovra Finanziaria 2019 (legge 148 del 30 dicembre 2018, art.1, comma 218) ad aver stabilito l’incremento dell’aliquota delle agevolazioni fiscali per chi investe in startup e PMI innovative, sotto forma di detrazione IRPEF per le persone fisiche e di deduzione IRES per le persone giuridiche.  Le persone fisiche potranno detrarre nella loro dichiarazione dei redditi annuali un importo pari al 40% per gli investimenti in startup o PMI innovative fatti nel 2019 per un limite massimo di €1 milione l’anno, mentre per quelli del 2018 la detrazione resta del 30%. Le società che investono nel capitale di startup o PMI innovative hanno diritto a dedurre dal reddito imponibile complessivo un importo pari al 40% per gli investimenti del 2019, e al 30% per quelli del 2018, per un massimo di €1.800.000annui investiti.

CONTATTACI